CETTI CURFINO su La Lettura

CETTI CURFINO su La Lettura de Il Corriere della Sera

Formazioni

Scrivere per salvarsi. La scelta di Cetti Curtitto

« Tu non avrai mai il coraggio di ammazzare qualcheduno. Quanto mi mi sbagliavo». Cetti Curfino è una donna siciliana che ha perso il marito, lavoratore in nero caduto da un’impalcatura. Costretta a prostituirsi per mantenere sé e il figlio, commette un delitto che la trascina in carcere. Da lì scrive una lunga lettera al commissario che l’ha arrestata in una lingua che non è italiano e non è dialetto. Massimo Maugeri cattura la voce originale di questa donna, ignorante e disperata, in Cetti Curfino (La nave di Teseo, pp. 254, €18). Romanzo di formazione di Cetti e, nello stesso tempo di Andrea, il giornalista che ne vuole raccontare la storia, Cetti Curfino è (anche) un inno al potere salvifico della scrittura.